medicina

Il cbd è un rimedio naturale contro l'insonnia

La pianta di cannabis è piena di centinaia di componenti diversi, molti dei quali sono stati studiati per decenni per i loro benefici terapeutici. I componenti della canapa legale che hanno catturato maggiormente l'interesse scientifico sono noti come cannabinoidi. I cannabinoidi sono infatti utilizzati attualmente nel trattamento per un'ampia e crescente gamma di condizioni e sintomi, dall’insonnia ai dolori cronici, all'ansia e alle infiammazioni.

Il Cannabidiolo o CBD è un cannabinoide che è disponibile in forma di supplemento, e ha un ampio numero di possibili usi, compreso il trattamento contro stress e ansia, dolore e problemi di sonno.

cbd rimedio insonnia naturale medicina

Rimedi per curare l’insonnia

Dormire bene la notte è importantissimo: il sonno di qualità è il modo migliore per essere pronti a vivere una giornata con energia e forza. Dormire infatti supporta e agevola il processo di ringiovanimento delle cellule stanche, leviga letteralmente le rughe e a livello cerebrale suddivide i vari ricordi in compartimenti speciali e consente di considerare nella giusta ottica logica le varie problematiche di ogni giorno.

Il sonno di qualità è, senza dubbio, uno dei fattori più importanti per un corpo e un'anima sani.

La maggior parte degli adulti si ritrova a dover avere a che fare con i problemi con il sonno ad un certo punto della loro vita. Si stima che circa metà della popolazione mondiale conosca bene l'insonnia, mentre il 10% degli adulti combatte con l'insonnia cronica. Non si scampa: l’insonnia colpisce a tutte le età, anche se è leggermente 'più frequente tra le donne e gli anziani.

Le ragioni dell'insorgenza dell’insonnia non sono sempre le stesse e molto spesso si tratta di una serie di diverse motivazioni che si combinano in una catena causa-effetto di vari fattori, a volte dipende anche dall’ambiente circostante. Alcune delle cause più frequenti di insonnia sono:

  • Le cause psicologiche sono al primo posto. Le più frequenti tra loro sono lo stress, l'ansia e la depressione. Può anche capitare che sia proprio la connessione e la loro interdipendenza a dare vita ai disturbi del sonno, che diventano quindi un importantissimo indicatore d uno qualsiasi di questi problemi psicologici.

  • I disturbi del ritmo circadiano (orologio biologico) che regola il ciclo del sonno sono un altro importante fenomeno da tenere sotto controllo. L'ormone melatonina ha la massima influenza sul ritmo circadiano, e non bisogna sottovalutare altri fattori esterni come luce e temperatura.

  • Alcuni medicinali hanno effetti collaterali che includono anche l’insonnia.

  • Caffeina, nicotina e alcol possono influenzare il ciclo e la qualità del sonno.

A volte bastano alcune semplici modifiche alla routine quotidiana per arrivare ad ottenere un sonno di qualità. È importante essere consapevoli del ritmo del sonno e fare in modo di avere un ambiente idoneo a “dormire”. Quindi occhio alla temperatura, alla luce, ad evitare certi alimenti prima di andare a letto (soprattutto cibi zuccherati e carboidrati), a fare regolarmente esercizio fisico e limitare l’assunzione di caffeina e alcool.

Trovare il giusto trattamento per il disturbo del sonno non è facile e molte persone scelgono di optare per i rimedi naturali per evitare le insidie di sonniferi potenzialmente avvincenti. È qui che entra in gioco il CBD.

cura insonnia dormire bene canapa

La cannabis ha straordinarie proprietà per curare l’insonnia

I farmaci per dormire spesso hanno una serie di spiacevoli controindicazioni che vanno da un continuo senso di nausea a mal di testo e senso di spossatezza durante la giornata. La cannabis è un invece un rimedio contro insonnia e non ha effetti collaterali negativi.

La canapa veniva già usata secoli fa per dormire bene. A metà degli anni '60, gli scienziati hanno identificato il primo cannabinoide. Oggi esistono più di 80 tipi noti di cannabinoidi, che lavorano in sinergia, in modo assolutamente naturale e soprattutto senza effetti collaterali. Anche in un problema così complesso come l'insonnia, il CBD della canapa e i prodotti che lo includono come l’olio al CBD sono diventati un mezzo sempre più diffuso per alleviare l'insonnia.

I prodotti al cbd funzionano contro i disturbi del sonno? Assolutamente sì. Questi prodotti della canapa hanno infatti importanti azioni antidolorifiche e neuroprotettive e sono estremamente efficaci nell'alleviare i sintomi di stress e ansia - due fattori essenziali per il buon sonno.

Il mondo di oggi richiede di avere superpoteri in tutti i contesti: famiglia, scuola, lavoro, vita privata. Lo stress è diventato un compagno di vita comune a tutte le persone, ei suoi effetti sono tutt'altro che innocui. Lo stress è il colpevole di tutta una serie di problemi medici ed è direttamente collegato all'ansia.

Addormentarsi con un dolore cronico è un compito quasi impossibile. Il tuo cervello è costantemente attivo perché scambia costantemente impulsi con il sistema nervoso. Questo va avanti tutta la notte e il risultato finale è che non si riesce a dormire.

Gli studi sugli effetti del CBD nella gestione del dolore hanno mostrato molti risultati interessanti. Il CBD interagisce con i recettori del cervello noti come il sistema endocannabinoide e gli invia dei segnali chimici per aiutare le cellule a rispondere in modo efficace alla gestione del dolore creando quindi utili effetti antinfiammatori e antidolorifici.

marijuana legale dormire canapa italia

Come funziona il CBD?

Gli scienziati hanno fatto molti progressi nel comprendere come il CBD produca effetti calmanti, antidolorifici e antinfiammatori nel corpo. Il CBD della canapa interagisce con molti recettori, proteine ​​e altre sostanze chimiche nel cervello. Queste interazioni creano cambiamenti nell'attività dei neurotrasmettitori, degli ormoni e di altre cellule in tutto il cervello e il corpo. Attraverso queste interazioni, il CBD è in grado di influenzare molte delle funzioni del corpo, dai cicli sonno-veglia e regolazione emotiva a infiammazione, percezione del dolore e convulsioni.

I nostri corpi producono effettivamente i loro cannabinoidi, come parte del cosiddetto sistema endocannabinoide. Questo sistema è coinvolto nella regolazione di molti processi fisiologici, tra cui umore, percezione del dolore, appetito e funzioni cognitive. Ecco dunque che i prodotti al CBD, come quelli presenti nella vasta selezione di Navira, interagiscono in parte con il sistema endocannabinoide del corpo e dei suoi recettori.

Secondo un recente studio condotto presso il dipartimento di Medicina di Harvard dal dot. Peter Grinspoon, il CBD gioca un ruolo essenziale nella crescita di nuove cellule cerebrali, un processo noto come neurogenesi e questo ha inevitabili benefici sulla qualità del sonno in un supporto ottimo e efficace per il trattamento dell’insonnia.


Scopri subito la selezione dei prodotti Navira al CBD e ritrova il piacere di dormire bene!